Bookinsicily Logo

Eventi

Calatafimi Segesta festeggia la sua Patrona

Calatafimi Segesta festeggia la sua Patrona

Riti religiosi, rievocazione storica, sagra, musica, animazione per bambini…

Dal 23 al 25 Set­tem­bre pros­si­mi, la Chie­sa di Ca­la­ta­fi­mi fe­steg­gia Ma­ria SS. di Giu­bi­no, Pa­tro­na del­la cit­tà. Tre gior­ni di ap­pun­ta­men­ti or­ga­niz­za­ti dal Co­mi­ta­to Ma­don­na di Giu­bi­no, che cul­mi­ne­ran­no con la ce­le­bra­zio­ne Eu­ca­ri­sti­ca e il tra­spor­to in pro­ces­sio­ne del Si­mu­la­cro del­la Ver­gi­ne, per le vie del Bor­go. Pro­ces­sio­ne alla qua­le par­te­ci­pa con gran­de de­vo­zio­ne tut­ta la co­mu­ni­tà.

A se­gui­re il la­vo­ro di pre­pa­ra­zio­ne del Co­mi­ta­to, Pa­dre Gio­van­ni Mu­ca­ria. “Ma­don­na del­la Mi­se­ri­cor­dia è il vero ti­to­lo di que­sta straor­di­na­ria scul­tu­ra ma­ria­na con il bam­bi­no in brac­cio. Ma­ria Ma­dre è cu­sto­de del­la no­stra cit­tà. Ma­ria don­na vera è di­sce­po­la del Fi­glio ci in­di­ca la via per un au­ten­ti­co com­mi­no di fede, fede non di pa­ro­le ma di ge­sti vis­su­ti che ci de­vo­no tut­ti por­ta­re ad una au­ten­ti­ci­tà di vita cri­stia­na oggi tan­to im­por­tan­te per la no­stra vita so­cia­le”. E poi con­clu­de. “Ma­ria SS del Giu­bi­no so­len­ne­men­te fe­steg­gia­ta in que­sta set­ti­ma­na, ci con­ce­da tut­te quel­le gra­zie che il no­stro cuo­re de­si­de­ra. Vi aspet­tia­mo tut­ti per lo­da­re in­sie­me la Ma­dre del no­stro Re­den­to­re”

Le ori­gi­ni del­la Fe­sta del­la Ma­don­na di Giu­bi­no, sono an­ti­chis­si­me e for­te­men­te ra­di­ca­te nel ter­ri­to­rio. Ma­ria SS. Di Giu­bi­no è Pa­tro­na di Ca­la­ta­fi­mi dal 1655, epo­ca in cui nel­le cam­pa­gne del­la cit­tà im­per­ver­sa­va­no le ca­val­let­te, met­ten­do in pe­ri­co­lo il rac­col­to. La po­po­la­zio­ne de­ci­se di ac­cla­ma­re un San­to Pro­tet­to­re e per far­lo si af­fi­dò ad un sor­teg­gio dal­la qua­le uscì fuo­ri il nome di Ma­ria Si­gno­ra di Giu­bi­no, un trit­ti­co mar­mo­reo che a quel tem­po si tro­va­va cu­sto­di­to nel pic­co­lo San­tua­rio di cam­pa­gna a due km dal cen­tro abi­ta­to.

Il 25 apri­le 1655 la Ma­don­na fu elet­ta Pa­tro­na del­la cit­tà, e dal trit­ti­co mu­ra­to sul­l’al­ta­re del­la pic­co­la chie­sa ven­ne ti­ra­ta fuo­ri la sta­tua del­la Ma­don­na con il Bam­bi­no Gesù, che por­ta­ta in pro­ces­sio­ne per le vie del­la cit­tà, li­be­rò i cam­pi dal­l’in­va­sio­ne del­le ca­val­let­te. An­co­ra oggi la se­con­da do­me­ni­ca di lu­glio la sta­tua di Ma­ria SS. di Giu­bi­no dal­la cit­tà vie­ne tra­spor­ta­ta in pro­ces­sio­ne nel pic­co­lo San­tua­rio di cam­pa­gna e qui vi ri­ma­ne fino alla ter­za set­ti­ma­na di set­tem­bre, in at­te­sa del­la fe­sta.

Que­st’an­no il ri­tor­no del Si­mu­la­cro a Ca­la­ta­fi­mi è pre­vi­sto per do­me­ni­ca 18 set­tem­bre, quan­do i fe­de­li tut­ti si ri­tro­ve­ran­no al­l’E­re­mo di Giu­bi­no (oggi di­ven­ta­to tap­pa dei “Cam­mi­ni Fran­ce­sca­no”) e da qui in pro­ces­sio­ne ri­por­te­ran­no la Pa­tro­na alla chie­sa di cit­tà.

Un mo­men­to dav­ve­ro spe­cia­le per la “bed­da ma­tri” così come i fe­de­li ca­la­ta­fi­me­si in­di­ca­no la loro Pa­tro­na. Una fede la loro che non ha mai vi­sto fles­sio­ni, una fede in­crol­la­bi­le ver­so la loro ma­dre.

Da ve­ner­dì 23 a do­me­ni­ca 25 la cit­tà ren­de­rà omag­gio alla Ma­don­na con un pro­gram­ma che com­pren­de mo­men­ti re­li­gio­si e pro­fa­ni le­ga­ti alla tra­di­zio­ne di Ca­la­ta­fi­mi. Cuo­re de­gli even­ti: Piaz­za Ple­bi­sci­to.

Que­sto il Pro­gram­ma:

Ve­ner­dì 23 – ore 18,30 Ce­le­bra­zio­ne Eu­ca­ri­sti­ca con i bam­bi­ni – se­gui­rà la be­ne­di­zio­ne de­gli zai­net­ti. A se­gui­re nu­tel­la par­ty, gio­chi e ani­ma­zio­ne in Piaz­za Pe­bli­sci­to. A se­gui­re Sa­gra del­la Cas­sa­tel­la, ani­ma­ta dal grup­po Ot­to­ni Street Band.

Sa­ba­to 24 – ore 18 Ce­le­bra­zio­ne Eu­ca­ri­sti­ca. A se­gui­re Sa­gra del­la Cas­sa­tel­la. Ore 19 spet­ta­co­lo iti­ne­ran­te con il grup­po folk “Ka­la­bu­ku­to”. Ore 20 Rie­vo­ca­zio­ne sto­ri­ca iti­ne­ran­te con il qua­dro del­la Ma­don­na di Giu­bi­no tra­spor­ta­ta su car­ro con i buoi, pre­ce­du­to da sban­die­ra­to­ri e un Cor­teo sto­ri­co. Ore 21, se­ra­ta di in­trat­te­ni­men­to mu­si­ca­le in Piaz­za Pe­bli­sci­to con i Dia­pa­son.

Do­me­ni­ca 25 – Ore 11 So­len­ne Ce­le­bra­zio­ne Eu­ca­ri­sti­ca, pre­sie­du­ta da Don Al­ber­to Ge­no­ve­se, Vi­ca­rio del­la Dio­ce­si di Tra­pa­ni. Ore 18 Ce­le­bra­zio­ne Eu­ca­ri­sti­ca e Tra­spor­to in Pro­ces­sio­ne del Si­mu­la­cro del­la Ma­don­na per le vie del­la cit­tà. Gio­chi di luce a chiu­su­ra dei fe­steg­gia­men­ti

Condividi subito l'articolo via:

Powered by Logo FreeCom S.r.l.
Bookinsicily è una piattaforma che raccoglie tutte le news presenti sul web che riguardano il turismo in Sicilia.
Bookinsicily © v1.0.5